shady hamadi – la felicita araba – banner –

Shady Hamadi presenta La felicità araba a Spoleto

Sto caricando la mappa ....
15/01/2016 / 17:30 - 18:30

Corso Garibaldi 58, Spoleto, Perugia

Venerdì 15 gennaio, ore 17.30 alla libreria Mondadori bookstore di Spoleto

incontro con Shady Hamadi, autore de La felicità araba.

Shady Hamadi è nato a Milano nel 1988 da madre italiana e padre siriano. Fino al 1997 gli è stato vietato di entrare in Siria in seguito all’esilio del padre Mohamed, membro del Movimento nazionalista arabo. Con lo scoppio della rivolta siriana contro il regime di Bashar al-Assad nel marzo 2011, Hamadi diventa un attivista per i diritti umani e un importante punto di riferimento per la causa siriana in Italia. Da febbraio 2015 vive in Libano da dove racconta la situazione siriana. Collabora con “Il Fatto Quotidiano” dove tiene un blog.

L’autore presenterà il suo libro La felicità araba. Storia della mia famiglia e della rivoluzione siriana e racconterà il punto di vista del popolo siriano, stretto fra le violenze dell’Isis e di una dittatura sanguinaria. Nelle pagine di Shady Hamadi si incrociano i racconti di una stagione di lotte e di speranze che l’Occidente, distratto e colpevole, ha guardato troppo poco. Hamadi raccoglie testimonianze di sacrifici, di sofferenza, di dolore ma anche di coraggio e di aspettative portate avanti con orgoglio.

Il libro è un manifesto per il popolo siriano che sta vivendo la sua Primavera nelle piazze e nella rete. La felicità araba ci racconta quello che per troppo tempo non abbiamo voluto vedere.
shady_tascabile_web

“Con Shady percorriamo la massa delle evidenze accumulate a illustrare i crimini di regime e le menzogne. Con lui ci chiediamo come sia possibile che tanta parte del mondo non voglia ascoltare, capire, solidarizzare. Attraverso questo libro si ripercorrono i due anni della rivoluzione siriana, le sue glorie, umiliazioni, contraddizioni ideologiche e tanto, troppo sangue versato.”
– Paolo Dall’Oglio

Con il patrocinio di Amnesty International e un testo di Riccardo Noury.


Salva l'evento sul tuo calendario:
iCal | Google Calendar

Condividi