esilio

Articolo 11 – L’Italia e la Siria con Shady Hamadi ed Emergency al Polo del ‘900 di Torino

Sto caricando la mappa ....
02/06/2016 / 18:00 - 19:00

Corso Valdocco angolo Via Del Carmine, Torino

Giovedì 2 giugno, alle ore 18.00, Shady Hamadiautore di Esilio dalla Siria. Una lotta contro l’indifferenza, dialoga con Mauro Carazzato di Emergency sul tema “Articolo 11” al Polo del ‘900 di Torino.

Articolo 11 – L’Italia e la Siria

“L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo”

Che fine hanno fatto la Siria, la sua rivoluzione e il popolo siriano? Dopo il grande successo de La felicità araba,hamadi-esilio-cover-WEB Shady Hamadi torna a raccontare una terra di cui si parla spesso in modo superficiale, mentre continua il suo impervio percorso di pacificazione. Attraverso il suo personale esilio e il racconto della sofferenza di un popolo che sta conducendo una lotta quotidiana contro l’indifferenza, Hamadi affronta temi fondamentali come identità, integralismo, rapporto tra le religioni, libertà e lotta contro la dittatura.

“Vorrei che le mie pagine fossero uno strumento per chi è digiuno di Siria. Durante la lettura vi accorgerete che uso il noi sia quando parlo da «occidentale» sia quando parlo da «arabo». La mia storia personale racchiude in sé Europa e mondo arabo, cristianesimo e islam.”

“Io non ho mai vissuto un giorno sotto le bombe, non conosco il ronzio che fanno prima di colpire, di uccidere. Non ho sofferto la fame, la sete, né ho mai vissuto nella tenda di un campo profughi. Però conosco quello che prova chi vive un dramma dall’esterno. È come assistere impotenti alla morte della propria madre. Questa è la sensazione che più rappresenta quello che voglio descrivervi. Conosco la sofferenza dell’esilio, perché ci sono nato.”


Salva l'evento sul tuo calendario:
iCal | Google Calendar

Condividi