E21D9DC3-18A9-40DC-9AC0-C0DAD890794B-682×445

Claudio Fava ha vinto il premio “Leggo Quindi Sono-Le giovani parole 2020”

Notizie

Il giuramento di Claudio Fava  è il libro vincitore della V edizione del premio “Le giovani parole 2020”, organizzato dall’associazione culturale “Leggo QuINDI Sono” (LQS).

Claudio Fava prima ancora che scrittore e sceneggiatore, è noto per essere un politico, già Parlamentare europeo e Deputato della Repubblica. Nel suo libro, racconta la storia di uno dei dodici docenti universitari che, nel 1931, rifiutarono di giurare fedeltà al Duce.

Come per le altre edizioni, il verdetto è giunto attraverso i voti di centinaia di studenti-giurati degli istituti secondari di secondo grado di Capitanata, chiamati a leggere e incontrare cinque autori di case editrici indipendenti nel corso di un anno scolastico, quello 2019/20. Procedura resa difficile dall’emergenza sanitaria, data la chiusura delle scuole da marzo a giugno, ma portata a termine attraverso una serie di appuntamenti virtuali che hanno permesso di completare il ciclo di incontri con gli scrittori, dopo i primi due in presenza organizzati a gennaio e febbraio scorsi.

Gli istituti coinvolti in questa edizione sono stati: “Blaise Pascal”, “Notarangelo-Rosati”, Liceo “Marconi” e ISS “Einaudi” di Foggia; “Giordani” di Monte Sant’Angelo, “Giannone” di San Marco in Lamis e Liceo “Bonghi-Rosmini” di Lucera.

Fava, oltre alla targa LQS, riceverà un premio da parte della Fondazione “Monti Uniti” di Foggia, che sostiene e patrocina l’intera iniziativa, rappresentata nell’incontro dal presidente Aldo Ligustro.

Condividi