add2016mafia _ de riccardis – la mafia siamo noi

Sandro De Riccardis – “La mafia siamo noi” tour in Puglia

Lascia un commento

09/10/2017 - 14/10/2017 / Tutto il giorno

Sandro De Riccardis, autore di La mafia siamo noi, porta il suo libro in tour in Puglia.

Gli appuntamenti:

Lunedì 09 ottobre, ore 19.30 – Palazzo De Mari (Atrio Palazzo di Città 1, Acquaviva delle Fonti)
Presentazione di La mafia siamo noi con Davide Carlucci (Sindaco di Acquaviva), Ester Lagioia (Assessore alla Cultura di Acquaviva) ed Enzo Cuscito (Vicesindaco di Gioia del Colle).

Martedì 10 ottobre, ore 19.30 – Libreria Kublai (Via Antonio Gramsci 27, Lucera)
Presentazione di La mafia siamo noi con Salvatore Spinelli di Libera Foggia.

Mercoledì 11 ottobre, ore 19.00 – Libreria Ubik (Piazza Umberto Giordano 76, Foggia)
Presentazione di La mafia siamo noi con Daniela Marcone di Libera Foggia.

Giovedì 12 ottobre, ore 17.30 – Palazzo Nervegna (Via Duomo 20, Brindisi)
Presentazione di La mafia siamo noi con Mario Dabbicco, referente regionale di Libera e Antonio De Donno, procuratore della Repubblica di Brindisi.

Venerdì 13 ottobre, ore 16.00 – Istituto professionale “Falcone e Borsellino”
(viale Don Bosco 48, Galatina)
L’incontro fa parte di In varietate concordia, un ciclo di incontri organizzati dalla rete Il Veliero Parlante, pensato per suggerire input ed itinerari per la didattica: tracce, spunti, sollecitazioni rivolti a dirigenti e docenti di scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo e di secondo grado.

Sabato 14 ottobre, ore 18.30 – Libreria Mondadori Bookstore (Viale Felice Cavallotti 7/a, Lecce)
Presentazione di La mafia siamo noi con don Raffaele Bruno, ex cappellano del carcere di Lecce e parroco di Frigole, già referente di Libera. Modera Alessandro Leo, Libera Mesagne.

Il libro
La mafia siamo noi è un viaggio da nord a sud negli equivoci della lotta alla mafia, attraverso le occasioni perse dallo Stato e dalla società civile. Ma è anche il racconto delle storie di chi lotta in prima persona nel luogo in cui vive, partendo dai problemi di cui nessuno si occupa, dalle ingiustizie che altri fanno finta di non vedere. Pagando, a volte, con la vita.
Le storie che racconta questo libro dicono che l’impegno condiviso di cittadini che credono in un progetto di riscatto è più forte della paura e dell’intimidazione. È più autentico degli slogan nei cortei, dietro gli striscioni con i volti degli eroi antimafia. Morti per aver combattuto nella loro realtà, nel loro tempo, le loro battaglie.


Salva l'evento sul tuo calendario:
iCal | Google Calendar

Condividi