Isagor


Isagor

Isagor è il nome di un progetto, è un nome collettivo che raccoglie otto voci, ed è l’acronimo del gramsciano «Istruitevi, Agitatevi, Organizzatevi».

Isagor è:

Maria Chiara Giorda, professoressa associata di Storia delle religioni all’Università di RomaTre.

Luca Mariani, giornalista parlamentare e scrittore. Autore del saggio Il silenzio sugli innocenti. Le stragi di Oslo e Utoya, al quale fa seguito l’opera teatrale Utoya.

Sara Hejazi, antropologa, si occupa di religioni. I suoi studi indagano la condizione femminile nei paesi musulmani, i fenomeni di radicalizzazione, le vie monastiche e ascetiche.

Anna Mastromarino, professoressa associata di Diritto Pubblico comparato all’Università di Torino; membro del consiglio direttivo dell’Associazione italiana dei Costituzionalisti e dell’Associazione di Diritto pubblico comparato ed europeo.

Davide Mattiello, presidente della Fondazione Benvenuti in Italia, è stato deputato, presidente di Acmos e membro dell’Ufficio di Presidenza di Libera.

Marco Omizzolo, sociologo, è ricercatore Eurispes; presidente della coop. In Migrazione e dell’ass. Tempi Moderni; si occupa di migrazioni, lavoro e mafie. Nel 2018 è stato insignito dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella dell’onorificienza di Cavaliere al merito della Repubblica.

Leonardo Palmisano, sociologo, scrittore e giornalista. Presidente della Coop editoriale Radici Future Produzioni e presidente nazionale vicario di CulturMedia di LegaCoop. Ha fondato il Movimento per l’Antimafia di Base a Bari, lavora in Puglia con i Cantieri dell’antimafia sociale. E’ direttore artistico del festival LegalItria.

Francesca Rispoli, giornalista, è membro dell’ufficio di Presidenza di Libera e presiede la coop. Binaria che si occupa di cultura, educazione e accoglienza.