add scuole – PERCORSI

3. Una riflessione sui diritti delle donne

Scuole secondarie di II grado
Sarò femminista, finché ci sarà qualcuno là fuori che mi dice “questa è una cosa da femmina” per dire “questa è una cosa inferiore”.Giulia Blasi
Image

Una riflessione sul tema della violenza di genere e la parità di genere e sulla posizione della donna nella società.

>> OBIETTIVI
Riflettere con le ragazze e i ragazzi sui temi della parità, dei diritti e delle violenze di genere nel mondo attuale, evidenziando gli stereotipi di cui spesso non siamo completamente consapevoli. 

>> IL PERCORSO
Ogni classe potrà scegliere di leggere uno dei due libri proposti sul tema.
Scegliendo il graphic novel Io sono Una dell’artista inglese Una, gli studenti oltre a riflettere sui temi del pregiudizio, della violenza e delle discriminazioni che ha subito la protagonista del libro, potranno discutere sulla scelta del fumetto come media espressivo, analizzando la tecnica mista utilizzata dall’autrice, per rispondere alle diverse esigenze narrative.
Scegliendo l’antologia Tutte le ragazze avanti curata da Giusi Marchetta, si potrà capire qual è l’idea di femminismo di giovani blogger, ricercatrici, giornaliste, disegnatrici, scrittrici.
Il percorso prosegue con la ricerca dei dati ufficiali riguardanti le violenze di genere e la parità di genere (differenze salariali, cariche istituzionali, politiche sulle pari opportunità, …), l’analisi del modo di raccontare i generi sui media e  la condivisione dei risultati attraverso uno o più pannelli e slide. Conclude il progetto la compilazione del questionario – che si trova al fondo del libro Tutte le ragazze avanti – e la discussione in classe delle risposte date da ciascuno.

>> TEMPISTICHE
2 ore in classe; possibili lavori di gruppo a casa

>> INCONTRO CON LE CLASSI
L’incontro con la curatrice Giusi Marchetta o con una delle autrici, permette di far emergere l’esperienza diretta delle ragazze e dei ragazzi.

>> MATERIALI GRATUITI

  • 1 copia omaggio del libro per l’insegnante; 
  • guida alla realizzazione del Tavolo delle ragazze

>>approfondimento extra  IL TAVOLO DELLE RAGAZZE
Al termine delle attività in classe si può attivare un tavolo di confronto con alcune ragazze delle classi che hanno lavorato sui libri, per dare vita a un prodotto di comunicazione (manifesto, cartellone pubblicitario, spot, video interviste) che racconti il femminismo, visto dagli occhi delle ragazze.

Gli interventi più interessanti raccolti potranno essere pubblicati a fine anno scolastico sul blog di add editore.

Vuoi proporre questo percorso nella tua scuola?

Contattaci scrivendo una mail o telefonando, per consigli e informazioni dettagliate su questo progetto.

SCRIVICI
011 5629997

Libri correlati

Una – Io sono Una

La storia di Una – il mio nome è Unauna di molte – deve confrontarsi con un contesto di misoginia strisciante, per trovare il modo e le parole di essere raccontata. Mischiando stili, linguaggi e atmosfere il libro va oltre l’autobiografia ed esplora la responsabilità sociale di una cultura in cui l’arroganza maschile rimane incontrastata, mentre la solitudine in cui è lasciata la vittima è una nuova e continua violenza. Qui una recensione che illustra il lavoro grafico e narrativo fatto dall’autrice.

VAI AL LIBRO

Giusi Marchetta – Tutte le ragazze avanti!

Durante i concerti delle Bikini Kill, Kathleen Hannah urlava sempre dal palco: «Tutte le ragazze vengano avanti!». Solo dopo la band cominciava a suonare. Così, in un mondo abituato a escluderle, riservava alle ragazze un posto in prima fila da cui osservare lo spettacolo, ascoltare la musica, partecipare al concerto cantando la propria rabbia e la semplice gioia di esserci tutte. Ci siamo chiesti cosa significhi essere femminista, oggi, in Italia.

VAI AL LIBRO