Torino Spiritualità: incontro con Susanna Tartaro

Lascia un commento

Sto caricando la mappa ....
02/10/2016 / 15:00 - 16:00

Via Giambattista Bogino, 10, Torino

add editore partecipa alla XII edizione di Torino Spiritualità (dal 28 settembre al 2 ottobre) dal titolo D’Istinti Animali.

Domenica 2 ottobre alle ore 15.00 “Dagli Haiku ai Pokémon”, incontro con Susanna Tartaro, autrice di Haiku e Sakè. A spasso con Santoka e Antonella Pastore. Modera Fabiola Palmieri.

«Il vecchio stagno / una rana salta / tonfo nell’acqua.» Questo componimento di Basho è probabilmente il più celebre tra gli haiku, folgoranti forme poetiche capaci di racchiudere in poche sillabe saggezza, dolcezza e, spesso, libellule, grilli, ragni e farfalle. Ripercorrerne la storia, che dai monaci viaggiatori arriva ai poeti moderni, è un modo per gettare lo sguardo sul ruolo degli animali nella cultura nipponica e sul loro valore simbolico, fonte di un immaginario che, dal folklore delle leggende, si riversa oggi nel Giappone pop dei manga, degli anime e dei videogiochi.

D’Istinti Animali

Per mettere sotto osservazione il concetto di umano, Torino Spiritualità sceglie quest’anno di cambiare lente e di cercare un occhio che ci permetta di osservarci “di sponda”. Quest’occhio è l’occhio animale.

Fin da bambini cresciamo circondati da simulacri del mondo naturale: orsetti, fattorie giocattolo, cartoni animati, documentari, fumetti, videogiochi… davvero non mancano occasioni per riempire di animali la nostra Arca personale. Perfino il linguaggio, elemento che più di ogni altro riteniamo definisca l’essere umano, impariamo a padroneggiarlo attraverso di loro: quanti libri di scuola insegnano a riconoscere la G di Gatto, la C di Cane, la T di Tigre? E d’altra parte, quanto può essere profondo il sentimento che ci lega a un animale amato?

Gli animali, dunque, sono fra noi. Creati da mano divina nel sesto giorno (Genesi 1), condividono con gli uomini ben più che una semplice data di compleanno. Eppure, sebbene ci vivano quotidianamente accanto, il loro punto di vista rimane quello dell’assolutamente altro. Silenziosi ed enigmatici, serbano un’alterità irriducibile, che può rivelare qualcosa di nuovo su noi stessi e sul nostro modo di abitare il mondo.

 


Salva l'evento sul tuo calendario:
iCal | Google Calendar

Condividi