Lettera di sostegno al Salone Internazionale del Libro di Torino

Lascia un commento

21/07/2016 - 22/09/2016 / Tutto il giorno

Pubblichiamo la lettera trasmessa alla Fondazione per il libro, la musica e la cultura. Già in molti tra case editrici e personalità del mondo dell’editoria hanno firmato l’appello a sostegno del Salone Internazionale del libro di Torino: un riconoscimento per la qualità del lavoro svolto in questi anni, soprattutto con i piccoli e medi editori, e un sostegno solidale al progetto di tenere a Torino la manifestazione. Per aderire, vi chiediamo di commentare qui sotto o di inviare una mail a info@addeditore.it.


20 luglio 2016

Gentile Fondazione per il libro, la musica e la cultura,

abbiamo appreso con sollievo in questi giorni la forte determinazione di Regione Piemonte, Comune di Torino, Mibact, Miur e Intesa Sanpaolo a proseguire nell’esperienza del Salone del libro.

La fiera torinese è a tutti gli effetti un patrimonio culturale italiano, percepita sempre più anche dagli operatori editoriali stranieri come momento significativo di incontro, confronto e lavoro comune.

Nonostante le problematiche ai vertici della gestione negli ultimi due anni, i dati di presenza di pubblico, di editori, di operatori esteri delle ultime edizioni ci parlano di successo e soddisfazione.

Ci preme sottolineare alcuni aspetti particolarmente importanti per il nostro lavoro editoriale che il Salone ha curato in maniera mirabile: pari dignità e opportunità alle piccole case editrici come alle medie e alle grandi.

Si tratta di un atteggiamento fondamentale e degno della massima attenzione, non scontato: ogni anno la Fondazione che gestisce il progetto culturale e organizzativo del Salone incontra più volte gli editori interessati, in vista della stesura del programma per cogliere desideri, idee e collaborare su proposte culturali.

Si aggiunga lo spazio Incubatore dedicato alle case editrici appena nate, provenienti da ogni parte d’Italia, che hanno l’opportunità di presentare i loro progetti e di confrontarsi con gli editori di maggiore esperienza.

In questo senso, il Salone del libro di Torino è una delle rare realtà italiane in cui funziona la consultazione dal basso, la partecipazione allargata, l’accoglimento delle istanze di tutti.

Il timore maggiore di uno spostamento in altra città della manifestazione sta proprio nel rischio di perdere questo patrimonio di buone pratiche.

Un altro aspetto su cui ci interessa porre l’accento è l’occasione che il Salone rappresenta per gli editori italiani di incontrare gli operatori esteri del settore: l’International book forum, forse poco noto al grande pubblico, è di vitale importanza per il benessere dell’editoria italiana, specie della piccola editoria che ha poche risorse per partecipare alle fiere estere e quindi poche occasioni di confronto.

Senza minimizzare i problemi emersi in ordine ai rapporti con la società di gestione del Lingotto, il nostro auspicio è che vengano affrontati con decisione senza che ciò significhi rinunciare alle competenze di chi ha lavorato molto bene.

Non vediamo le ragioni per non impegnarsi a migliorare e modificare gli aspetti che non hanno funzionato in un’esperienza di successo per il mondo editoriale italiano.

Con questa breve riflessione esprimiamo piena fiducia agli operatori del Salone del libro di Torino.

I migliori auguri di buon lavoro

Francesca Mancini, Paolo Benini, add editore
Marco Cassini, SUR
Gaspare Bona, Blu Edizioni – Instar Libri
Sandro Ferri e Sandra Ozzola, Edizioni E/O
Elido Fazi, Fazi Editore
Ada Carpi e Andrea Palombi, Nutrimenti
Antonio e Olivia Sellerio, Sellerio
Pietro Biancardi, Iperborea
Daniela Di Sora, Voland
Maurizio Gatti, ObarraO edizioni
Pietro Del Vecchio, Del Vecchio Editore
Giuseppe e Alessandro Laterza, Editori Laterza
Andrea Gessner, Nottetempo edizioni
Lorenzo Flabbi e Marco Federici Solari, L’orma editore
Francesca Chiappa, Hacca edizioni
Caterina Marietti, Michele Fascini, Bao publishing
Ezio Quarantelli, Edizioni Lindau
Anna Mioni, AC2 Literary Agency
Fabio Stassi, scrittore
Daniele di Gennaro, minimum fax
Consiglio direttivo, ODEI / Osservatorio degli Editori Indipendenti (dichiarazione di sostegno al Salone del Libro)
Carlotta Borasio e Andrea Malabaila, Las Vegas Edizioni
Carola e Claudio Messina e Maurizio Gelatti, Gruppo editoriale Robin – Biblioteca del Vascello
Pier Luigi Lai, Logus mondi interattivi
Fabio Geda, scrittore
Guido Dotti, Edizioni Qiqajon
Maria Rosa Panté, poetessa
Laura e Alberto Giachino, Graphot Editrice
Antonio Bagnoli, Edizioni Pendragon
Alessio Cuffaro e Vito Ferro, Autori Riuniti
Della Passarelli, Sinnos Editrice
Alessandro e Fabrizio Dutto, Araba Fenice Edizioni
Nino Aragno, Nino Aragno Editore
Cristina Cioppa, hopefulmonster editore
Sante Bandirali, Enza Crivelli, Lorenza Pozzi, uovonero edizioni
Lorenzo Fazzini, Editrice Missionaria Italiana
Rosaria Punzi, Lapis Edizioni
Caterina Lucetta Paschetta, Trenta e Lode Distribuzione
Giancarlo Coletti, Libreria Coletti
Giorgia Antonelli, Liberaria
Maurizio Gelatti e Carola Messina, con.testi
Alessandra Racca, scrittrice
Angelo Biasella, Neo edizioni
Renato Magistro, Edizioni Leima
Francesca Proto, Astrolabio-Ubaldini editore
Silvia Maria Ramasso, Neos edizioni
Elena Asteggiano, eBookReaderItalia.com
Claudia Coga, edizioni Dedalo
Anita Molino, Il leone verde Edizioni
Elisa Labanca, Buckfast Edizioni
Antonio Scuzzarella, 001 Edizioni – Hikari edizioni
Davide Ferraris e Sara Lanfranco, Libreria Therese
Kora von Wittelsbach, traduttrice letteraria
Francesco Mecozzi, Libreria Giufà
FIDARE, Federazione Italiana Editori Indipendenti (lettera di sostegno al Salone del Libro)
Federico José Bottino, Yeerida
Carlotta Rindone e Roberta Rindone, Albero delle matite
Vittorio Bo, Codice edizioni
Sandro ed Eleonora Gros-Pietro, Genesi Edizioni
Sezione di Torino, Se non ora quando?
Laura Onofri, Commissione Pari Opportunità Regione Piemonte
Francesco Bosco, A4 servizi grafici snc
Elena Romanello, scrittrice
Andrea Bertelli e Beatrice Dorigo, Libreria La Gang del Pensiero
Filippo Di Girolamo, Leggere Tutti
Gianni La Corte, La Corte editore
Giovanni Lamanna, Gilam Agency – agenzia letteraria
Roberto Tartaglia, Veronica Casati e Martina Zani, Libreria Centofiori
Antonio Cortesi, Alzani editore


Salva l'evento sul tuo calendario:
iCal | Google Calendar

Condividi