Pordenonelgge2017(2)

Diego Rizzuto e Paolo Canova (Taxi1729) a Pordenonelegge

Leave a Comment

Sto caricando la mappa ....
14/09/2017 - 15/09/2017 / Tutto il giorno

Via Concordia Sagittaria, 7, Pordenone

Diego Rizzuto e Paolo Canova, autori insieme a Gabriele Gambassini di Fate il nostro gioco, partecipano a Pordenonelegge con due appuntamenti:

> Giovedì 14 settembre, ore 18.00, Centro Culturale Casa A. Zanussi
Scegli cosa voglio: matematica della scelta istintiva. Lezione-spettacolo con Diego Rizzuto e Paolo Canova di Taxi1729
Scegli cosa voglio è un progetto di educazione che nasce per ampliare l’esperienza di Fate il nostro gioco, la campagna d’informazione sulla matematica del gioco d’azzardo, nata nel 2009 con l’obiettivo di raccontare in modo semplice, divertente ma rigoroso le leggi matematiche che dimostrano che il gioco d’azzardo semplicemente non conviene.
Quali sono i meccanismi della mente che ci agganciano a un gioco d’azzardo e in alcuni casi rendono molto difficile smettere?
A cura di IRSE Istituto Regionale di Studi Europei del Friuli Venezia Giulia.
Ingresso aperto a tutti.

> Venerdì 15 settembre, ore 10.30, Centro Culturale Casa A. Zanussi
Scegli cosa voglio: matematica della scelta istintiva. Lezione-spettacolo con Paolo Canova e Diego Rizzuto di Taxi1729
Scegli cosa voglio è un progetto di educazione che nasce per ampliare l’esperienza di Fate il nostro gioco, la campagna d’informazione sulla matematica del gioco d’azzardo, nata nel 2009 con l’obiettivo di raccontare in modo semplice, divertente ma rigoroso le leggi matematiche che dimostrano che il gioco d’azzardo semplicemente non conviene.
Quali sono i meccanismi della mente che ci agganciano a un gioco d’azzardo e in alcuni casi rendono molto difficile smettere?
A cura di IRSE Istituto Regionale di Studi Europei del Friuli Venezia Giulia.
Prenotazioni per le scuole superiori solo online. Sarà attivo il tasto “Prenota” dalle ore 8.00 di lunedì 4 settembre alle ore 18.00 di lunedì 11 settembre.

Il festival
Tutti scrivono, tutti leggono, come mai fino ad oggi nella storia dell’umanità.
C’è stato un tempo ancora recente quando, conclusi gli anni della formazione, i pochi che continuavano a scrivere lo facevano con parsimonia e per motivi squisitamente professionali.
Gli altri erano innamorati ossessivi, compulsivi redattori di lettere anonime, oppure scrittori, poeti, giornalisti, storici e filosofi.
Non è più così, la comunicazione scritta è onnipresente e incessante, e sempre più in connubio con l’altrettanto ubiqua presenza delle foto da cellulare.
E i libri? Oh, quelli! Sì, ci sono ancora, e sono ancora il modo migliore per imparare, pensare e crescere.
Ci sono anche molti libri senza le immagini! E sono esigenti, quasi tutti. Chiedono ciò che è più tuo e che maggiormente ti sfugge nella vita: il tempo.
Vogliono tempo, un tempo solo tuo. E in cambio, però, aprono nel trascorrere della tua vita un altro tempo, più ampio, più profondo, che non ha i numeri dell’orologio.
L’incontro con l’autore e il suo libro a pordenonelegge dura un’ora dell’orologio.
E potrebbe valere quanto una stagione della vita.

 

 


Salva l'evento sul tuo calendario:
iCal | Google Calendar

Condividi