Évelyne Bloch-Dano alla Fondazione Feltrinelli – Milano

Lascia un commento

Sto caricando la mappa ....
26/04/2017 / 18:30

Viale Pasubio 5, Milano

Mercoledì 26 aprile alle ore 18,30 Évelyne Bloch-Dano, autrice di Giardini di Carta, partecipa alla conferenza Visioni in dialogo – Giardini organizzata da NEL – Fare arte nel nostro tempo alla Fondazione Feltrinelli di Milano.

Insieme a Evelyne Bloch-Dano partecipano alla conferenza Michael Jakob, Stefano Mancuso, Elena Volpato.

Questo il programma della giornata:

Saluti  avv. Marco Borradori sindaco di Lugano

Cristina Bettelini presidente di “Fare arte nel nostro tempo”

Stefano Mancuso Futuro vegetale – le piante hanno già inventato il nostro futuro
Michael Jakob La panchina nel giardino ovvero lo sguardo eterodiretto
Evelyne Bloch-Dano Giardini di carta: passeggiata nei giardini della letteratura francese, da Rousseau à Mondiano
Dialogo e Chiusura

Modera: Elena Volpato, storica dell’arte, curatore della collezione di video d’artista alla Fondazione Torino Musei GAM.

Ingresso libero.

Glicine, rosa, caprifoglio, menta, timo, fragole: il giardino è un mondo di rumori, odori, un concentrato di vita. Esplorandone le origini e la diversità scopriamo che i giardini sono il riflesso delle società e degli individui, e che ogni giardino ci dà informazioni sui sogni, sull’ideale di felicità di chi lo crea e lo descrive, è uno specchio della cultura che lo ha prodotto.
Reali, ornamentali o urbani, familiari, botanici, i giardini sono al contempo luogo di azione e di riflessione. E i giardini degli scrittori non sono da meno.
Évelyne Bloch-Dano ci accompagna tra le pagine di Rousseau, George Sand, Stendhal e Flaubert, Balzac, Hugo e Zola, Proust, Gide, Colette, Simone de Beauvoir e Jean-Paul Sartre, Marguerite Duras, Modiano e Christian Bobin. Alcuni sono stati veri giardinieri, altri non hanno avuto alcuna esperienza; alcuni erano appassionati di botanica, per altri invece è il verde pubblico a essere fonte di ispirazione per il proprio giardino di carta.

 


Salva l'evento sul tuo calendario:
iCal | Google Calendar

Condividi