skyline

L’Italia dei sindaci

SOCIETÀ Leave a Comment

In Italia ci sono 8048 comuni; in rigoroso ordine alfabetico si va da Abano Terme (Pd) a Zungri (Vv). I più piccoli sono Pedesina, in provincia di Sondrio, e Moncenisio, provincia di Torino, che contano 36 abitanti, mentre quello più popoloso è Roma che arriva a 2.863.322. La popolazione media è di 7553 abitanti. La frammentazione e il senso di appartenenza sono caratteristiche dell’italianità, d’altronde siamo uomini di “campanile”, dallo Strapaese di Maccari, alla saporita tutela enogastronomica dei mille presidi sparsi sul territorio. L’Italia è un grande Comune, una piazza, un giornale locale e un luogo in cui ancora, almeno crediamo, si condividono idee e tradizioni.

A dirigere i Comuni ci sono 1067 sindaci donna, e la città più grande amministrata da loro è Ancona con il sindaco Valeria Mancinelli, una delle protagoniste del nostro libro. Gli altri, in una maggioranza che rispecchia la situazione di squilibrio del Paese, sono uomini. Tra i numeri da ricordare c’è però anche il 113, il numero di comuni commissariati per i motivi più disparati, dall’infiltrazione mafiosa, circa una trentina, alle dimissioni della maggioranza per sfiducia nel primo cittadino… In questo caso un commissario prefettizio assume i poteri del sindaco fino a quando si indicono nuove elezioni.
Non tutti i Comuni possono chiamarsi “città”. Questo titolo è ottenuto grazie a un decreto del Presidente della Repubblica e, dopo l’ottenimento del grado, la condizione può venire esibita anche nello stemma cittadino che può così fregiarsi della corona turrita, definita con queste parole dall’araldica nazionale: “La corona turrita è formata da un cerchio d’oro aperto da otto pusterle (cinque visibili) con due cordonate a muro sui margini, sostenente otto torri (cinque visibili), riunite da cortine di muro, il tutto d’oro e murato di nero”. Essere città si conquista sul campo…

A contendersi il primato di sindaco più giovane d’Italia sono in due, due ragazzi nati a pochi giorni di distanza uno dall’altro. Entrambi del settembre 1992, Leonardo Adami e Salvatore Paradiso sono rispettivamente il primo cittadino di Alonte (Vi) e di Bonea (Bn), mentre il sindaco più anziano è Vincenzo Gallizzi che all’età di 88 anni guida ancora Maropati, paese di 1550 abitanti in provincia di Reggio Calabria.
Il mondo dei comuni ha un’associazione nazionale, l’Anci, che ha il compito di rappresentarli davanti al Parlamento, alle Regioni e al Governo. Il presidente attuale è Piero Fassino, sindaco di Torino, che nel libro ha uno spazio dedicato proprio al suo compito di “Sindaco dei sindaci” in cui racconta qual è il ruolo dei primi cittadini e quali sono le difficoltà che stanno vivendo in questo momento.

Da questo mondo variegato, vera ossatura amministrativa del nostro Paese, abbiamo selezionato 11 Comuni, di 11 Regioni diverse, scelti per numero di abitanti, caratteristiche del sindaco (uomo, donna, età, appartenenza politica, tempo in carica) e realtà economiche. Il viaggio ci ha portato in tutta Italia: Airole, Ivrea, Bollate, Reggio Emilia, Marostica, Udine, Ancona, Fiuggi, Chiusi, Maddaloni e Messina.
Secondo Google maps sono stati 2523 chilometri di strada (e 3 di mare) all’andata e 1367 (e 3 di mare), al ritorno; viaggio impegnativo e ricco di scoperte, che ha permesso a Marco Giacosa di raccontare come amministriamo e come gestiamo il nostro territorio. Adesso è il momento di parlarne con i lettori per confrontarci insieme sulla nostra (e la loro) idea di buon sindaco.

L'Italia dei sindaci

Condividi