[cs_content][cs_element_section _id=”1″ ][cs_element_layout_row _id=”2″ ][cs_element_layout_column _id=”3″ ][cs_element_headline _id=”4″ ][cs_content_seo]add scuole\n\n[/cs_content_seo][/cs_element_layout_column][cs_element_layout_column _id=”5″ ][cs_element_button _id=”6″ ][cs_content_seo]Tematiche\n\n[/cs_content_seo][cs_element_button _id=”7″ ][cs_content_seo]Contattaci\n\n[/cs_content_seo][cs_element_button _id=”8″ ][cs_content_seo]Carta del docente\n\n[/cs_content_seo][/cs_element_layout_column][/cs_element_layout_row][cs_element_layout_row _id=”9″ ][cs_element_layout_column _id=”10″ ][cs_element_line _id=”11″ ][/cs_element_layout_column][/cs_element_layout_row][cs_element_layout_row _id=”12″ ][cs_element_layout_column _id=”13″ ][cs_element_text _id=”14″ ][cs_content_seo]tematiche_cittadinanza | identità | educazione\n\n[/cs_content_seo][cs_element_headline _id=”15″ ][cs_content_seo]Il rap per (ri)scoprire il potere delle parole\n\n[/cs_content_seo][cs_element_text _id=”16″ ][cs_content_seo]Scuole secondarie di I e II grado\n\n[/cs_content_seo][/cs_element_layout_column][/cs_element_layout_row][cs_element_layout_row _id=”17″ ][cs_element_layout_column _id=”18″ ][cs_element_image _id=”19″ ][cs_element_text _id=”20″ ][cs_content_seo]“La lingua, che è uno straordinario mezzo di inclusione, può essere anche un muro che esclude, che taglia fuori: non conoscere la lingua del posto dove si arriva è una sensazione spiazzante, è più di un disagio, è un vero isolamento.” 

Dal 2012 Amir Issaa, rapper romano di padre egiziano, ha iniziato a portare la sua musica e la sua esperienza come strumento didattico nelle università americane e nelle scuole italiane. Educazione rap è il racconto appassionato e schietto delle sue “lezioni” tra la cattedra e i banchi, in quella terra di nessuno tra docenti e studenti. Rileggendo in chiave rap elementi di poetica, fa scoprire ai ragazzi (e agli insegnanti) che le canzoni che ascoltano dal cellulare sono anche il risultato di una tecnica linguistica e che “le parole non sono mai un puro esercizio di stile”, nel rap come nei sonetti di Dante o di Foscolo. Ma il progetto non si esaurisce nel racconto delle esperienze vissute da Amir: è anche uno strumento per un percorso che mette al centro gli studenti e la parola, le emozioni e la lingua, la vita e l’esercizio.
>> OBIETTIVI
Conoscere le origini sociali e culturali della musica rap; riflettere sul concetto di identità e del rapporto con il territorio; affrontare tematiche legate alla cittadinanza, discriminazioni razziali e di genere, bullismo; scoprire il valore del linguaggio come strumento per raccontare sé e ciò che ci circonda
>> IL PERCORSO
Dopo la lettura del libro gli studenti si confrontano in classe con l’insegnate evidenziando le tematiche che sono trattate da Amir: il concetto di cittadinanza come si concretizza nella vita di tutti i giorni e il senso di appartenenza a un luogo, il razzismo in Italia e l’esperienza delle seconde generazioni, il linguaggio come strumento di narrazione ma anche di offesa, il rap come elemento di espressione di una cultura e nei suoi punti di contatto con la retorica. L’insegnante potrà decidere di affidare agli studenti, anche organizzati in gruppi di lavoro, un approfondimento su alcuni di questi temi per poi continuare il confronto durante l’incontro/laboratorio con l’autore nel quale si metteranno alla prova con le rime.
>> TEMPISTICHE
1 ora di lavoro in classe con l’insegnante + lavori individuali o di gruppo + 2 ore di condivisione/laboratorio
>> INCONTRO CON LE CLASSI
Dove possibile gli studenti incontreranno l’autore per condividere le proprie riflessioni sui temi trattati e mettersi insieme alla prova, giocando con gli elementi linguistici utilizzati nelle canzoni rap
>> MATERIALI GRATUITI

1 copia omaggio del libro per l’insegnante

materiali video e tutorial dell’autore

\n\n[/cs_content_seo][cs_element_line _id=”21″ ][cs_element_text _id=”22″ ][cs_content_seo]>> CONTENUTI EXTRA

Depliant scuole
RTL 102.5 new – Intervista ad Amir Issaa, 15/05/2021
Corriere della sera – La Lettura, 31/01/2021, Maria Egizia Fiaschetti

\n\n[/cs_content_seo][/cs_element_layout_column][cs_element_layout_column _id=”23″ ][cs_element_headline _id=”24″ ][cs_content_seo]Libri del percorso\n\n[/cs_content_seo][cs_element_raw_content _id=”25″ ][cs_content_seo][studio42_x_recent_products ids=”40173″ order=”DESC” count=”3″ orientation=”vertical”]\n\n[/cs_content_seo][cs_element_gap _id=”26″ ][cs_element_layout_row_2 _id=”27″ ][cs_element_layout_column_2 _id=”28″ ][cs_element_image _id=”29″ ][cs_element_headline _id=”30″ ][cs_content_seo]Vuoi proporre questo progetto nella tua scuola?\n\nContattaci per consigli e informazioni dettagliate su questo progetto.\n\n[/cs_content_seo][cs_element_button _id=”31″ ][cs_content_seo]contattaci\n\n[/cs_content_seo][/cs_element_layout_column_2][/cs_element_layout_row_2][/cs_element_layout_column][/cs_element_layout_row][cs_element_layout_row _id=”32″ ][cs_element_layout_column _id=”33″ ][cs_element_line _id=”34″ ][cs_element_nav_inline _id=”35″ ][cs_content_seo]menu:1573\n\n[/cs_content_seo][/cs_element_layout_column][/cs_element_layout_row][/cs_element_section][/cs_content]